Gela, ruba zaino in spiaggia: riconosciuto grazie ai suoi tatuaggi

GELA. Tradito dai tatuaggi che aveva su tutto il corpo. Non è stato difficile per i carabinieri di Gela, identificare un personaggio già noto alle forze dell’ordine quale autore di un furto compiuto ai danni di quattro ragazzi che stavano facendo il bagno all’altezza del pontile sbarcatoio, lungo la spiaggia del litorale di Gela.

Il ladro, che poco prima con una scusa aveva cercato di fare amicizia in spiaggia con la comitiva, approfittando della loro momentanea assenza, non ha esitato un attimo ad impossessarsi di uno zaino sistemato sotto l’ombrellone, che conteneva i cellulari e un portafoglio, oltre alle chiavi di casa e dei ciclomotori. Le vittime hanno allertato immediatamente i carabinieri, i quali dopo aver appreso che il ladro in questione si contraddistingueva per i suoi numerosi tatuaggi, sono riusciti ad identificarlo e a denunciarlo. Due cellulari sono stati rinvenuti nell’abitazione del giovane, un terzo telefonino era nascosto nella zona di San Giacomo e un quarto insieme al portafoglio era occultato fra le aiuole della Villa Comunale. Il giovane è stato segnalato all’autorità giudiziaria con l’accusa di furto.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati