Aggredì bagnante, arretato a Gela per violenza sessuale

GELA. Un sordomuto di 32 anni è stato arrestato a Gela con l'accusa di tentata violenza sessuale e atti osceni in luogo pubblico. La misura di custodia cautelare è stata emessa dal Gip del Tribunale di Gela su richiesta della Procura, ed eseguita dagli agenti del commissariato. Si tratta di un trentaduenne gelese, del quale non sono state rese note le generalità, che lo scorso 25 giugno, si è masturbato alla presenza di una ventenne e di altri bagnanti. La ragazza ha tentato la fuga, ma l'uomo l'ha raggiunta, aggredita e scaraventata a terra. Dopo averle strappato i vestiti ha tentato di violentarla.  
Sono state le urla della vittima a richiamare le attenzioni di un venditore ambulante di colore. La ragazza è stata soccorsa e trasportata in ospedale, mentre l'aggressore è riuscito ad allontanarsi. E' stato grazie ad alcuni testimoni che gli inquirenti sono riusciti a identificare il presunto autore del gesto. L'uomo è adesso piantonato al reparto di psichiatria dell'ospedale "Vittorio Emanuele" di Gela.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati