Sicilia, Tempo libero

Anche il tavolo segue la moda: i siciliani lo scelgono moderno

Lo stile classico in legno lascia sempre più spazio ai modelli freschi, in ventro o in acciaio, ma senza perdere di vista il risparmio

PALERMO. Passano gli anni e cambiano le abitudini, ma sedersi attorno al tavolo di casa è una di quelle tradizioni che non invecchiano mai. Bene lo sanno i siciliani, che della famiglia e della casa hanno sempre fatto il centro della loro vita. Proprio per questo, è importante avere un tavolo che si adatti alle esigenze, che possa piacere a tutti, anche agli ospiti. Un mercato insomma che nonostante la crisi cerca comunque di accontentare i vari compratori.

«Notiamo che i nostri clienti cercano articoli abbastanza neutri così da potersi adattare meglio in tutti gli ambienti – afferma Antonio Artisi titolare del punto vendita Sogni di via Imperatore Federico a Palermo –. La crisi si evince anche da questo. Noi cerchiamo di venire incontro alle esigenze di tutti, in modo da lasciare tutti contenti».

Una rivoluzione nei materiali. Il classico legno lascia il posto ai più moderni acciaio e vetro. «La tendenza gioca sempre con lo stile moderno – afferma Giovanni Fiorenza dell’omonimo negozio di via Giovanni Argento – nei tavoli con questo stile il basamento è in metallo mentre il piano è di vetro, naturale o salinato». La misura più scelta? 1 metro e 30 per 80 quelli rettangolari.

Non passano mai di moda invece i tavoli chiamati «a portafoglio». Quelli quadrati di un metro possono espandersi fino ai due metri, con la possibilità quindi di accogliere tanti amici in più all’ultimo minuto. «Questo trend è molto in voga in aziende tedesche e sta arrivando anche in Italia e soprattutto qui in Sicilia – spiega Salvatore Siciliano, responsabile del reparto cucine di Crea Casa di via Ugo La Malfa, 134 – abbiamo anche tantissimi articoli laccati. Chi deve acquistare un mobile per la casa importante per la cucina cerca sempre di trovare l’articolo che rispecchi la totalità dei suoi gusti personali». I colori sono sempre più neutri. Dai grigi, ai bianchi passando per i neri ed i beige. Si osa di più invece su centrotavola e sedie.
L’importante è dare un tocco di personalità senza essere troppo eccessivi all’ambiente più vissuta della casa.

Dopo tanti anni, in cui andavano per la maggiore i tavoli rettagolari e quadrati, ritornano quelli di forma rotonda oppure ovale. I tavoli a forma di cerchio danno un tocco vintage all’arredamento della cucina ricordando gli anni 70. E’ più difficile però posizionarli all’interno di una cucina soprattutto se si dispone di poco spazio. Ne esistono però di diversi formati così che è più semplice adattarli a tutti gli ambienti.

Non trascurabile è il lato economico, soprattutto in tempi di crisi. Ci sono articoli per tutte le tasche soprattutto se si approfitta del periodo di sconti. Un tavolo quadrato di medie dimensioni parte dai 152 euro, uno rettangolare da 129 euro mentre quello rotondo da 132. Poi tutto dipende dai materiali utilizzati e dai modelli scelti.Non rimane quindi che fare un giro per i negozi di arredamento della città se si ha la sensazione che il tavolo della cucina sia diventato troppo vecchio. Basta anche un solo mobile per rifare il look ad una stanza senza spendere un occhio della testa. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati