Tentata estorsione a sfondo sessulae, ex carabiniere in manette

ROMA Arresti domiciliari per un ex  carabiniere, Emanuele Tagliaferri, 43enne, nato a Marradi  (Firenze), accusato di estorsione aggravata a sfondo sessuale. Secondo quanto ricostruito dalla squadra Mobile di Reggio  Emilia, diretta da Domenico De Iesu, l'ex militare avrebbe  preteso la somma di 55mila euro, aggredendo verbalmente e  minacciando tramite messaggi telefonici denigratori un uomo di  Carpi (Modena) con cui aveva instaurato una relazione  sentimentale segreta. In particolare, l'ex carabiniere, abusando  del fatto di essere un pubblico ufficiale, avrebbe minacciato di  morte il carpigiano mostrando l'arma di servizio, dicendogli  anche che avrebbe rivelato la loro relazione alla sua famiglia. In base ai risultati dell'indagine, il sostituto procuratore  Marco Imperato di Modena ha chiesto e ottenuto per il 43enne  un'ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari, che  è stata eseguita nei giorni scorsi dagli agenti della squadra  Mobile di Reggio Emilia, dove l'uomo risiede. Tagliaferri aveva già avuto precedenti guai giudiziari. Nel  gennaio 2012 era stato arrestato dai suoi stessi colleghi per  millantato credito. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti,  l'ex militare allora si sarebbe fatto consegnare soldi da un  pensionato dicendo di poter intervenire su un sostituto  procuratore del tribunale di Reggio Emilia (ignaro di tutto) per  velocizzare una pratica. Da allora è stato congedato  dall'Arma. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati