Crocetta: tutto pronto per l’ufficio stampa

PALERMO. "Le prime nomine le farò presto, forse già oggi. Sceglierò in base ai curriculum che mi hanno inviato. Metterò in piedi un piccolo ufficio stampa di cinque o sei giornalisti. Saranno nomine a tempo determinato, intanto di un anno, anche per valutare meglio il lavoro". Lo ha detto il presidente della Regione Rosario Crocetta incontrando i giornalisti a Palazzo dei Normanni. Proprio in questi giorni Ordine dei giornalisti di Sicilia e Assostampa sono tornati a criticare, annunciando esposti alla magistratura, il presidente della Regione per le modalità di smantellamento del "vecchio" ufficio stampa della Presidenza e per alcuni comunicati inviati dallo stesso Crocetta e firmati da lui. "La mia libertà di espressione e di opinione è garantita dalla Costituzione, ci mancherebbe altro - ha detto Crocetta - oltretutto il mio è stato un comportamento di rispetto: ho voluto attendere l'esito delle cause prima di fare nuovi passi". "Capisco - ha aggiunto - che ci siano le corporazioni, ma i giornalisti sono persone come tutte le altre, la legge si applica anche a loro. Per carità, ci sono giornalisti e giornalisti, alcuni sono anche stati uccisi dalla mafia ma questa storia dei 21 dell'ufficio stampa della Regione che si sono auto-assunti a tempo indeterminato, tutti con la qualifica di 'capo redattore', somiglia alla vicenda dei Social-Trinacria".    
Crocetta è infine tornato sulle posizioni espresse da Ordine e Assostampa: "Avrei accettato memorie e proposte, invece hanno insistito nel volere il riconoscimento della trattativa sindacale così poi, magari, avrebbero prodotto atti da presentare in tribunale. Ma io sono buono, non fesso".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati