Sicilia, Tempo libero

Servizi e coperte per un letto Nei B&B il baratto contro la crisi

Più di ottocentro le strutture che aderiscono. In Sicilia sono costantemente in aumento, e le richieste sono ormai in tutte le province

PALERMO. Ai siciliani piace «barattare», soprattutto per avere un comodo tetto sopra la testa. Si è diffuso infatti, da qualche anno, un nuovo modo di viaggiare, quello dello «scambiare» i beni e servizi, in cambio di soggiorni nei vari B&b palermitani e non. L’iniziativa, che ormai ha preso piede in tutto la Sicilia, ha una settimana interamente dedicata a sè (che quest’anno si svolgerà a novembre, dal 19 al 25), ma le occasioni durano tutto l’anno.
Sono in totale circa ottocento le strutture che hanno scelto di praticare la formula «Camera con Baratto», appunto anche tutto l'anno o in periodi prestabili e organizzati nel tempo. Complice la crisi, il baratto sta seducendo moltissime famiglie che sono più interessate allo scambio culturale e solidale di esperienze, che al valore del soggiorno e del servizio reso. Si tratta di un ottimo modo per viaggiare a costo zero investendo in fantasia e curiosità.
Il sito, www.lasettimanadelbaratto.it, somiglia quasi a un mercato virtuale dove è possibile incontrare le domande e le offerte delle più curiose idee di baratto: dalle lezioni private alla realizzazione di siti internet, dal giardinaggio alla manutenzione dell'impianto elettrico, dallo scambio di una vecchia giacca di pelle ad una collezione di CD o DVD che non entra più nel vostro monolocale; tutto ciò in cambio di un weekend da qualche parte della Sicilia. «Le proposte da parte dei clienti sono le più svariate – racconta Mauro Nicolicchia, gestore del B&b “La Galleria” di Palermo – Alcuni portano prodotti tipici dei proprio paesi, formaggi o marmellate, altri chiedono di imbiancare una camera, alcuni si propongono per fare un ‘restyling’ del sito o per restaurare i mobili del B&b, in cambio di un weekend. Abbiamo avuto un buon numero di richieste di questo tipo, ma nella settimana di Novembre le richieste si moltiplicano».
A quanto pare, inoltre, il baratto coinvolge anche gli stessi proprietari dei B&b. «A volte, tra i gestori di B&b delle varie parti della Sicilia ma anche del Centro Italia e Nord Italia, barattiamo dei giorni di permanenza. Io vado per un periodo nel b&b di qualcuno, il quale, quando potrà, ospiterà me».
Una formula che è piaciuta molto ai Siciliani, tanto da fare aumentare le richieste da parte dei gestori delle strutture ad aderire a questa iniziativa che riporta alle origini dell’ospitalità e della riconoscenza. E perchè no, anche dell’ottima risparmio, che non guasta mai.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati