Sicilia, Cronaca, Politica

Processo Ruby, Ghedini: "Sentenza fuori da ogni logica"

MILANO. La condanna di Silvio Berlusconi a sette anni di carcere per il caso Ruby è «fuori da ogni logica». Lo ha detto l'avvocato Niccolò Ghedini, facendo notare come «addirittura i giudici siano andati al di là delle richieste dei pm, non solo perchè hanno condannato il cavaliere a sette anni (la procura ne aveva chiesti sei), ma anche perchè lo hanno riconosciuto colpevole di concussione «per costrizione, invece che per induzione». La stessa procura, ha aggiunto Ghedini, «non ha mai pensato che i funzionari della questura Ostuni e Iafrate siano stati costretti».

Ghedini ha ricordato come già nella sua arringa difensiva aveva «anticipato la mia convinzione che i giudici sarebbero andati oltre rispetto alla procura». Sono quasi tre anni, ha proseguito il legale, «che diciamo che qui questo processo non si poteva fare». A chi gli ha chiesto se è arrivata una «sentenza politica», Ghedini ha risposto: «Non è questione di politica o non politica, ma che siamo al di fuori della realtà processuale».

Per Niccolò Ghedini, malgrado i giudici abbiano deciso in sentenza di trasmettere gli atti per
una serie di presunte false testimonianze, Silvio Berlusconi non rischia un nuovo procedimento per corruzione in atti giudiziari. Il collegio, infatti, ha trasmesso alla procura i verbali di numerosi testi, tra cui molte delle ragazze che ricevono un assegno mensile dal cavaliere. «Non credo proprio che rischi un nuovo procedimento», ha risposto Ghedini su una eventuale accusa di corruzione in atti giudiziari per Berlusconi.

«E' una sentenza larghissimamente attesa. Faremo appello nei termini di quaranta giorni, dopo che verranno depositate le motivazioni tra novanta giorni», ha concluso.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati