Ato rifiuti, netturbini nel dramma: senza soldi sarà sciopero

Sicilia, Archivio

CALTANISSETTA. «L'Ato ambiente CL1 rischia di piombare in una nuova e drammatica emergenza igienico-sanitaria e i lavoratori delle società d'ambito, senza retribuzioni da 4 mesi, inizieranno presto a protestare nuovamente». A lanciare l'allarme Andrea Morreale (Uil Temp) e Michele Ferro (Cgil). «È ovvio - spiegano i due sindacalisti - che, se nei prossimi giorni la società d'ambito, e con loro i comuni che dovranno trasferire le risorse necessarie a pagare le retribuzioni, non ci daranno rassicurazioni circa il pagamento degli stipendi in tempi brevissimi, saremo costretti a continuare lo stato di agitazione dei lavoratori di tutto l'Ato CL1. Non è ammissibile che si trovino con facilità le somme necessarie per le discariche, i mezzi e il gasolio, con pagamenti diretti mentre si presentano puntualmente difficoltà solo per pagare gli stipendi dei lavoratori, i quali nonostante tutto continuano a garantire decoro e pulizia». S. B.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati