Sicilia, Cultura

Arte, le cartoline da Palermo di Desideria Burgio

PALERMO. Postcard di Desideria Burgio racconta Palermo attraverso un diario privato di circa 750 immagini, un diario condotto nell’arco di quest’anno con immagini che raccolgono frammenti di vita, scorci. Storie che compongono un racconto intimo del capoluogo siciliano, svelato da angoli nascosti e attimi rubati.
L’azione artistica è stata innescata d tell me how you feel (about Palermo), che Desideria Burgio svolgerà fino al 23 giugno 2013 – nei giorni in cui Palermo ospita il Pride nazionale – con la stampa di 2000 cartoline selezionate su 6 diverse immagini della di Postcard. Le cartoline distribuite durante gli eventi ospitati al Pride Village, allestito ai Cantieri Culturali alla Zisa, e durante la parata finale del 22 giugno, costituiranno il cuore dell’azione coordinata dall’artista, che sarà documentata attraverso foto e video.
Sono state già distribuite presso la Hall del Principe di Villafranca | The HotelSphere – sponsor del progetto una prima serie di cartoline che dopo essere state compilate sono state  e imbucate in una piccola cassetta delle lettere che rimarrà nella hall dell’hotel per tutta la durata degli eventi del Pride. Allo stesso modo, nei prossimi giorni, anche presso la segreteria del Pride Village ai Cantieri culturali alla Zisa, ci sarà una cassetta della posta sistemata per la raccolta delle cartoline, che non avranno bisogno di affrancatura, pronta a ricevere le cartoline di tutti coloro che vorranno partecipare all’azione creativa.
Desideria Burgio in questo modo coinvolge il pubblico rendendolo partecipe e protagonista del suo intervento. E lo fa sia suscitando in esso entusiasmo ed interesse, ma anche attraverso  il gesto della scrittura sulla cartolina – che richiede più tempo e riflessione di un messaggio sui social network e dunque diventa significativo e intenso.
Al pubblico Burgio affida il ruolo fondamentale per l’attivazione del lavoro, auspicando così un’invasione di cartoline oltre i confini dell’Isola, come ricordi e suggestioni di un’esperienza, non omologata e diversa dalla visione di un’immagine su Instagram.
Desideria Burgio vuole mettere in discussione le regole ordinarie del sistema della creazione e della fruizione, attraverso un'azione semplice, capace di incuriosire il pubblico e di avvicinarlo ad alcune pratiche dell'arte contemporanea, spesso troppo distante dalla realtà quotidiana. Le immagini dell’azione e le cartoline ricevute durante lo scambio diventeranno parte dell’opera e documenteranno il clima sociale della città in un momento particolare della sua storia, dove si vuole dare un'attenzione ai diritti e celebrare Palermo come luogo del possibile e capitale nazionale della lotta per la maggiore dignità per tutti, senza distinzioni.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati