Anche in Italia la nuova C4 Picasso monovolume supercompatta e tecnologica

La nuova C4 Picasso  (che sarà seguita a ottobre dalla versione 7 posti) , é  la monovolume di segmento C lanciata nel 2007  diventata un preciso e autorevole punto di riferimento della sua categoria.
La Mpv francese, fabbricata in Spagna per il mercato europeo, è stata totalmente  riprogettata  e arriva in questi giorni in Italia. Nasce sul nuovo pianale modulare Emp2, che a fronte di dimensioni leggermente ridotte (misura 4,43 m. di lunghezza, 1,83 m. di larghezza ed é alta 1,61 m. ma dispone di un passo più lungo di 55 mm.) le ha permesso di tagliare ben 140 kg dalla massa totale, pur migliorando abitabilità e volumetria del bagagliaio (la capacità di carico é di 537 litri (+ 40 l.), ma può arrivare  a 630.
Il motore é posizionato più in basso avvicinando a terra il baricentro e le carreggiate sono allargate con le ruote posizionate alle estremità della struttura, ovvero passo lungo e sbalzi ridotti, più abitabilità con ingombri esterni uguali. Notevole anche la riduzione di consumi ed emissioni, queste ultime a partire da 98g/km.
Il frontale é nuovo, con la grande griglia che si estende da ciascuna delle due sottilissime luci a Led che a loro volta sovrastano grandi fari, mentre gli anabbaglianti sono nella posizione degli indicatori di direzione. La parte posteriore è caratterizzata da un insieme di effetti 3D dati dalle luci posteriori, anch'esse a Led.
L’abitacolo é ampio e modulabile, con i tre sedili posteriori scorrevoli e regolabili mentre il sedile anteriore é abbattibile a tavolino. Il parabrezza si estende sopra le testa dei passeggeri anteriori e se abbinato al tetto panoramico in cristallo (fisso), assicura una superficie vetrata complessiva di 5 metri quadrati e una luminosità interna davvero eccezionale.
La strumentazione, al centro della plancia, si compone di due display: quello superiore da 12 pollici, sostituisce il cruscotto ed è configurabile, mentre quello inferiore da 7” fornisce le indicazioni per radio, climatizzazione e connettività, al top di ogni aspettativa. Trionfa infatti in questa vettura la tecnologia di ausilio alla guida e alla sicurezza, con cruise control attivo, sistema di parcheggio automatico, cinture di sicurezza attive, telecamere perimetrali e altri optional molto utili per il comfort di viaggio.
Viene offerta con  cinque motorizzazioni. Per i benzina sono il VTi 120 cv.(6,3 l/100 km. e 145 gr. CO2) e il THP 155 cv. (6 l/100 km e 139 gr. CO2), velocità massima 209 km/h e accelerazione da fermo a 100 km/h in 9 secondi. A gasolio sono l’ e-HDi 90 cv. Airdream, dotato di cambio pilotato 6 marce ETG6 di nuova generazione (Efficient Tronic Gearbox 6 speeds). Con emissioni di CO2 di 98 g/km e un consumo pari a 3,8 litri ogni 100 chilometri, questo motore è quello di riferimento per la categoria.
Ci sono poi le due versione HDi 90 cv. BVM e la e-HDi 115 cv. Airdream (emette 104 g/km e consuma 4 l/100 km.) offerta con entrambi i cambi, ETG6 e BVM6.
Maneggevolezza e facilità di guida sono fra gli altri pregi rilevati al primo contattosulle strade del Portogallo, sulle quali questa  monovolume si é presentata come una berlina che permette anche una guida sportiva con motorizzazioni all'altezza e risposte immediate.
Il nuovo Technospace C4 Picasso, offerto in quattro allestimenti (più uno riservato alla clientela Business) é disponibile a partire da 21.600 euro in versione benzina 1.6 VTi 120 cv. Attraction e 22.850 euro in versione diesel 1.6 e-HDi 90 cv. Attraction (mille euro in più per il cambio a sei rapporti ETG6).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati