Cancro al seno, al civico di Palermo arriva il "Mammotome"

PALERMO. Un nuovo sistema per diagnosticare il cancro al seno. Si chiama «Mammotome» ed è in uso nell'unità operativa di Radiologia dell'Azienda Ospedaliera
Civico. Si tratta di un metodo per effettuare una biopsia mininvasiva del seno sotto guida mammografica: una sonda, collegata a un computer, effettua biopsie di lesioni non palpabili della mammella individuate in precedenza attraverso esami radiologici o ecografici. Qualora la mammografia o l'ecografia mettessero in evidenza un'alterazione per un tumore maligno è consigliabile effettuare un accertamento. La biopsia mininvasiva sotto guida mammografica, utilizza il principio dell'aspirazione automatica, effettuando il prelievo con una piccola sonda. La tecnica è eseguita in ambulatorio, in anestesia locale, e comporta una piccola incisione della cute non superiore ai 3 millimetri. Il nuovo sistema di prelievo istologico mininvasivo è inserito nelle linee guida della F.O.N.Ca.M (Forza Operativa Nazionale per la lotta carcinoma mammario) e del GI.S.Ma (Gruppo Italiano Screening Mammogarfico), così come della Comunità europea, e delle associazioni di lotta al tumore al seno.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati