E nelle acque di San Vito spazio al Turtle Day

SAN VITO LO CAPO. Una tartaruga Caretta Caretta è tornata in mare. L’esemplare è stato liberato domenica mattina al largo delle acque di San Vito Lo Capo, in occasione del «Turtle Day», organizzato dal WWF Italia, nell’ambito dell’iniziativa «Per un Mediterraneo di qualità», una campagna di tutela e salvaguardia del Mare Nostrum. A rimettere in libertà l’animale, in collaborazione con la Capitaneria di Porto di Trapani che ha messo a disposizione una motovedetta, sono stati i volontari dell’associazione, dopo averlo soccorso e curato all’interno del Centro di recupero delle tartarughe marine di Lampedusa.

«Tante le minacce - spiega Marco Costantini, responsabile Mare Wwf Italia - che il Mediterraneo e in particolare le tartarughe marine subiscono dalla pesca eccessiva, dall’inquinamento e dai rischi connessi alle possibili trivellazioni a mare previste nel Canale di Sicilia». Oltre a ridare una nuova vita alla tartaruga, la liberazione è servita per sensibilizzare ed educare cittadini e bagnanti al problema e al rispetto dei nostri mari: l’inquinamento è infatti «una delle principali cause che mettono in pericolo la salute delle specie marine».

L'iniziativa «Turtle Day» è dunque la prima tappa di una campagna di tutela del Mediterraneo, promossa da Wwf a livello internazionale e «mira a promuovere - spiega il Wwf in una nota - azioni congiunte atte a tutelare habitat, risorse naturali e specie prioritarie, come la tartaruga marina, e il loro luogo di riproduzione». A. S.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati