Giro di Sicilia, la vittoria va a Giovanni Moceri

Il medico siciliano viaggiava a bordo di una Alfa Romeo GT 1300 Junior del 1967

Sicilia, Sport

PALERMO. Porta la firma di Giovanni Moceri la XXIII edizione del Giro di Sicilia, manifestazione Auto storiche italiane (Asi), organizzata dal Veteran Car Club Panormus e dalla società Alte Sfere. Il medico siciliano, dopo due tappe passate al secondo posto, ha concluso sorpassando in classifica il dieci volte vincitore della Mille Miglia Giuliano Canè e piazzandosi al primo posto della classifica finale assoluta assieme all'amico e co-pilota Daniele Bonetti, giornalista e grande appassionato di automobilismo. I due viaggiavano a bordo di una Alfa Romeo GT 1300 Junior del 1967. Nonostante il sorpasso, il bolognese Giuliano Canè non ha mollato del tutto salendo, assieme a Lucia Galliani (a bordo di una Porsche 356 A/1600 del 1959), al secondo posto del podio. Sia Moceri che Canè fanno parte del team Loro Piana che ha piazzato diversi piloti nella top ten del Giro di Sicilia. Sorpresa al terzo posto della classifica generale dove si è piazzato il giovane socio del Club Sartarelli di Trapani Angelo Accardo, accompagnato da Silvia Accardo, su Triumph Spitfire MKIII del '70.  A Giovanni Moceri è andato anche il Memorial Filippo Levatino dedicato alla memoria dello storico direttore di gara del Giro di Sicilia consegnato dalla moglie e dalla figlia del «sergente di ferro», così veniva spesso chiamato Levatino, al giovane medico di Campobello di Mazara.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati