«Tunafish», tutto il fascino di vivere come i surfisti

PALERMO. Surfisti e moda è un binomio non insolito che trova precedenti anche in Sicilia. Per 25 anni sulle onde e da più di un decennio titolare una griffe che nasce dal suo soprannome, Alessandro Alberti, ha creato Tunafish, marchio di abbigliamento e attrezzature tecniche e sportive, mute ed equipaggiamenti per immersione, come maglie di lycra anti-uv, mute in neoprene ultra stretch, vele e tavole. Quasi quarantenne ha esordito giovanissimo da campione del Wind surf world festival, la competizione internazionale che si svolge nel Golfo di Mondello, a Palermo, dove ha mosso i primi passi al circolo Albaria. Secondo ai campionati juniores del mondo a San Francisco e una sfilza di altri titoli, guadagnati anche come componente della nazionale italiana di windsurf. Oggi ha smesso di gareggiare ed è istruttore federale di kite e windsurf nella sua scuola. «Inizialmente ho disegnato e prodotto ciò che mi serviva per i miei allenamenti. Ho utilizzato, quindi, la mia esperienza per perfezionare gli equipaggiamenti in base alle necessità, e alla forza delle onde e del mare. Il nostro target sono gli atleti ma la nostra linea di maglie e pantaloni è per tutti e segue le tendenze della moda. Gli occhiali polarizzati, che modulano la visione in base all’intensità dei raggi del sole, poi, sono apprezzati anche da chi fa sport a terra».  MI. AV.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati