Juve, Tevez è ad un passo

Il bomber argentino del Manchester City ha trovato l'accordo con i bianconeri. l'Inter presenta Icardi, il Napoli insegue Mascherano

ROMA. E se il primo top player della  prossima Juventus fosse Carlos Tevez? Voci di mercato  riferiscono del sorpasso dell'attaccante del City su quello del  Real Madrid, Gonzalo Higuain. 'L'Apachè non è infatti una  pista alternativa a Jovetic, che resta il primo della lista di  Antonio Conte. In casa Milan non è peregrina l'idea di rivedere  Kakà. Rafa Benitez, intanto, 'disegnà il Napoli del futuro e  contatta Javier Mascherano, anche lui argentino, mediano del  Barcellona. La Roma, ancora alle prese con il rebus allenatore,  deve respingere l'assalto a Marquinhos, pedinato da diverse big  d'Europa. E ufficializza la cessione di Stekelenburg. Il  portiere va gli inglesi del Fulham per 5,6 milioni.     Anche se Leonardo Bonucci ha confessato di preferire Higuain  per il famoso 'salto di qualità ', la Juventus accelera la  trattativa per l'attaccante del Manchester City. Dal punto di  vista caratteriale un tipetto non facile, ma talento e gol  sarebbero assicurati.

 Il Monaco (e Ranieri) insistono per  Marchisio. L'offerta iniziale (30 milioni di euro) non ha  convinto, i francesi sono disposti a salire fino a 35. Per  Higuain resta l'appuntamento di domenica prossima, a Madrid, tra  il ds Beppe Marotta ed il presidente Florentino Perez. Secondo  il Sun il Real ha ricevuto dallo United un'offerta di 76 milioni  per riportare Cristiano Ronaldo a Manchester.     Detto di Mascherano, altro obiettivo del Napoli è Alessio  Cerci (nel mirino anche del Milan). Il suo futuro dipende molto  da come si risolverà la comproprietà tra Torino e Fiorentina.  A Benitez piace Mario Gomez, però nel futuro dell'attaccante  del Bayern Monaco c'è l'Inghilterra. Il suo agente, Uli Ferber,  prende tempo, ma interessa a Chelsea e Manchester United.     I rossoneri stringono per Luis Muriel, 21 anni, campioncino  colombiano dell'Udinese. Il ritorno di fiamma per Kakà è  dettato dal cuore e dall'ammirazione mai sopita del presidente  Berlusconi. Quest'anno nel Real il fantasista brasiliano non ha  sfigurato e con una quindicina di milioni si porta via. Un'altra  pista porta al giapponese Keisuke Honda, 26 anni, centrocampista  offensivo del Cska Mosca.     In casa Inter, incontro tra il presidente Moratti e Walter  Mazzarri. Il tecnico vorrebbe Camilo Zuniga, ma intanto studia  l'alternativa, il laziale Lulic. E spunta il nome di Barrientos  (Catania) per il reparto offensivo. Piace sempre Paulinho. Il  Corinthians valuta solo offerte dai 20 milioni a salire. Nella  lista degli incedibili non c'è Fredy Guarin, centrocampista  colombiano arrivato dal Porto nel gennaio 2012.     Alla Fiorentina in attacco restano aperte le piste che  portano a Burak Yilmaz (Galatasaray) e Denis (Atalanta). Intanto  il ds Pradè prepara il viaggio a Malaga per definire l'acquisto  dell'esterno d'attacco Joaquin. C'è l'accordo con il giocatore,  non con la società. Intanto arriva il gradimento del  centrocampista del Palermo Josip Ilicic, che dal ritiro con la  sua nazionale definisce la Fiorentina la squadra che lo ispira  di più, per gioco e progetto. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati