"Timbrava il cartellino e poi andava al bar", denuncia per assenteismo all'Asp di Gela

GELA. Sulla carta era al lavoro, in realtà dopo aver timbrato si allontanava per andare dal meccanico, a fare la spesa o a prendere il caffè sempre al solito bar. A scoprirlo sono stati i carabinieri di Gela che hanno denunciato un impiegato dell’Asp di Gela per assenteismo. L’impiegato infedele risultava regolarmente in ufficio dalle 8 alle 13. In realtà entrava verso le 9.30 e dopo un’ora andava via. I carabinieri hanno seguito e filmato tutti gli spostamenti dell’impiegato, il quale non avrebbe mai mostrato nessun timore di essere scoperto. E’ stato proprio dai registri di presenza, sequestrati dalla Procura, che è emerso l’ennesimo caso di assenteismo. L’uomo dovrà rispondere di truffa continuata ai danni della pubblica amministrazione.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati