Sicilia, Moda e Bellezza, Tempo libero

Quando la fascia fa tendenza: l’eleganza del bracciale in pelle

Nero con le borchie, abbinato all’oro o colorato con pietre preziose, l’accessorio ha fatto capolino persino alla vetrina nazionale dei gioielli

PALERMO. Per anni, tra i braccialetti, ha imperato la maglia tennis, discreta e preziosa come il punto luce sul collo. Oggi, invece, al polso va di moda la fascia, di cuoio e pelle colorata, una sorta di gladiatore chic reinterpretato con sofisticate decorazioni ed indossato da vip e non. Nero con le borchie, abbinato all’oro o colorato con pietre semipreziose, il bracciale di pelle ha fatto capolino, persino alla vetrina nazionale dei gioielli, "Vicenza oro", con tutta la carica di grinta e sensualità che esprime. Il look da schiava liberata piace. Di nuovo. Alla donna ed anche all’uomo. A riportarlo alla ribalta l’aggressività sexy di Elisabetta Canalis, che lo sceglie scanalato con piccole borchie, grandi come capocchie di spillo; la conduttrice Federica Panicucci, che ad un recente evento, l’ha abbinato ad un tubino Cavalli in pelle pitonata; il protagonista dei Cesaroni, Matteo Branciamore che ne porta due, uno per ogni polso, in versione liscia e intrecciata.
Viola e nero per Emma Watson, giovane ex protagonista di Harry Potter. Alto e in pelle marrone per il bello e dannato Johnny Deep. E c’è chi, per restare in tema, lo abbina ad un chiodo ricurvo sull’altro polso. Tra le tendenze dei big si inserisce anche una griffe siciliana che, per l’estate 2013, ha debuttato con una nuova linea che ha chiamato “Sun2mi” che fa il verso all’inglese “sole a me”.
«Non era così semplice creare qualcosa di veramente nuovo in un mercato saturo di idee, - racconta Gabriele Fernandez, amministratore della casa di gioielli Marilù Fernandez “La Signora del corallo” - ma dopo numerosi tentativi ho studiato un modello, che ho brevettato, che rivaluta materiali alternativi come la pelle ed esalta le pietre naturali nella loro forma originale. Li ho voluti chiamare così perché dopo un lunghissimo inverno, e dopo la scomparsa di mia madre, sentivo il bisogno di estate, di colore, di qualcosa di nuovo, facile da indossare ed accessibile a tutti. Ed il sole è un richiamo di luce, energia e mare. Semplici e divertenti, sono piaciuti all’ultima fiera dell’oro di Vicenza, dove la creatività, atrofizzata dalla crisi economica, per una volta, ha ceduto il passo alla fantasia e alla novità».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati