“Troppe tasse”: chiude storico pasticcere di Gela

Sicilia, Archivio

GELA. “Chiuso per crisi”. Ad abbassare la saracinesca un pasticcere di Gela, Arcangelo Turturici di 66 anni, la cui attività si trova in via Morello, nel cuore del centro storico della città. Dopo 40 anni di attività, il pasticcere si è arreso difronte alle tasse, alla burocrazia e al calo delle vendite. Ha affisso un manifesto con il quale annuncia la chiusura del suo piccolo laboratorio e punta l’indice contro i burocrati.
“Il mestiere del pasticcere pian piano andrà a morire”, dice. Avrei proseguito la mia attività e insegnato il mestiere alle nuove generazioni. Provo tanta tristezza perché non pensavo che il mio laboratorio avesse fatto questa fine”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati