Sicilia, Qui Palermo

Sannino, l'addio domani: prende corpo la pista Iachini

PALERMO. Altri due giorni al massimo e poi sarà addio ufficiale. Le strade di Giuseppe Sannino e del Palermo si separeranno. L’epilogo di questa storia si è andato a delineare negli ultimi due giorni, ma sarà tra oggi e domani che le parti si incontreranno per mettere ufficialmente la parola fine. Perinetti e Zamparini hanno cercato di convincere l’allenatore di Ottaviano a proseguire la sua avventura in rosanero per tentare la risalita dalla Serie B. Sannino, però, è ormai deciso a chiudere la sua esperienza in Sicilia per due ragioni. Prima di tutto, la possibilità di restare in Serie A, andando al Verona, dove ritroverebbe il direttore sportivo e amico, Sean Sogliano, e poi il timore di vedere traballare nuovamente la sua posizione se le cose non dovessero andare bene fin da subito. Il tecnico ha ancora un anno di contratto con i rosa e si va, quindi, verso la rescissione del contratto, con la società che vorrebbe ricavare anche del denaro per liberarlo.
A questo punto, Il Palermo sarà libero di trovare il nuovo allenatore. Con la situazione di Sannino già in bilico da giorni, Perinetti e Zamparini si sono portati avanti con i contatti. Prende sempre più corpo l’ipotesi di una figura di esperienza, che conosce la realtà della serie cadetta. L’identikit corrisponde a quello di Beppe Iachini, un allenatore che in bacheca può vantare tre promozioni in A con Brescia, Chievo e Sampdoria. Anche Iachini in settimana ha in agenda un incontro con la sua società, il Siena, per parlare del proprio futuro. La società di Mezzaroma vorrebbe continuare con lui, ma l’ex calciatore del Palermo sembra intenzionato a lasciare la squadra toscana. Vorrebbe restare in Serie A, ma ha fatto capire che la possibilità di una panchina prestigiosa in B come quella del Palermo non lo lascerebbe indifferente.
E, nel frattempo, ieri sono arrivati altri segnali che spingono l’allenatore verso Palermo.

IL RESTO DELL'ARTICOLO DI GIUSEPPE LEONE NELL'EDIZIONE ODIERNA DEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati