San Cataldo, cassonetti bruciati nell’ultimo weekend

SAN CATALDO. Quattro cassonetti incendiati nella notte tra sabato e domenica in via dei Platani e via Cattaneo. Forse è il segnale che la gente è stanca di una crisi dei rifiuti che, seppur «a singhiozzo« non accenna ad arrestarsi. Da venerdì, infatti, gli operatori della Geoagriturismo hanno deciso nuovamente di incrociare le braccia vista la mancata liquidazione delle spettanze di marzo e aprile che probabilmente però verrà effettuata in data odierna. Entro stamattina dunque i lavoratori decideranno se riprendere a lavorare. In ogni caso la raccolta procederebbe a rilento visto che a disposizione della cooperativa resta un solo mezzo per altro in pessime condizioni. Intanto accuse vengono rivolte all’amministrazione comunale dal consigliere di Costruiamo il Futuro, Vincenzo Naro. «È da novembre – dichiara Naro - che siamo con la spazzatura fino al collo. Non c’è nessun intervento serio da parte della giunta. Io chiedo al sindaco di prendere forzatamente la gestione dei ruoli, in modo da cominciare ad occuparci noi il servizio. Basta proclami ci vogliono interventi veri e forti per uscire da questa crisi senza fine».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati