Sicilia, Archivio

Caltanissetta, mercatino del sabato ancora nel caos: area invasa dai posteggiatori abusivi

Almeno in venti ieri davanti al Palacannizzaro.I vigili urbani hanno dovuto faticare non poco per mandarli via

CALTNISSETTA. Giornata di ordinario caos - l'ennesima - al mercatino di Pian del Lago. L'emergenza, al di là dei problemi logistici della rassegna più volte denunciati, è scoppiata per la presenza massiccia di posteggiatori abusivi che hanno occupato ogni centimetro libero di tutti gli spazi riservati all'utenza. Ieri almeno erano in venti davanti Palacannizzaro (e dintorni) a chiedere il ticket agli nisseni che si recavano in auto a Pian del Lago. La polizia municipale che aveva approntato servizi mirati per fronteggiare il fenomeno ha cercato di disperdere i parcheggiatori irregolari ma è stata fatica improba. Adesso, come è stato accertato, gli extracomunitari il venerdì notte scavalcano la recinzione e dormono nello spiazzo antistante il palazzetto in giacigli improvvisati, per poter il giorno accaparrarsi i posti migliori. Una situazione che i vigili urbani hanno puntualmente rilevato già dalla scorsa settimana quando al mercatino si era registrato un episodio a dir poco spiacevole. Uno dei posteggiatori abusivi aveva sputato in faccia ad una donna nissena che si era rifiutata di pagare il ticket peraltro non dovuto. L'uomo successivamente era scappato per essere poi bloccato fra la folla e condotto in caserma. Il mercatino di Pian del Lago sembra essere essere diventato terra di nessuno dove i controlli - a parte la la polizia municipale - sono decisamente scarsi. Ieri è stata parecchio attiva anche la squadra annonaria impegnata a reprimere punte di abusivismo nel settore squisitamente commerciale. Ancora una volta gli operatori sono stati sollecitati a conferire i rifiuti negli appositi spazi e dentro i sacchetti distribuiti da Caltambiente, ma ancora una volta l'azione dei vigili urbani è stata penalizzata dall'assenza delle cosiddette strisce di terra che non consente il posizionamento delle bancarelle secondo gli spazi contemplati in sede di autorizzazione. Una mancanza rilevata sia dal comando di polizia municipale sia dalle associazioni di categoria che hanno sollecitato l'amministrazione comunale a rimediare. Da tempo la Confesercenti chiede all'assessorato alle attività produttive la convocazione di un tavolo tecnico per concordare l'iter per accelerare i tempi di una rimodulazione della rassegna.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati