Auto blu, D'Alia: "In Sicilia un numero troppo alto"

ROMA. "Stiamo monitorando il parco delle auto pubbliche targa per targa e continueremo a farlo, se possibile, con maggiore severità", anche perché ad esempio in Sicilia "il numero delle auto blu è scandalosamente alto. E' uno dei punti di cui intendo discutere al tavolo della Conferenza Stato-Regioni e comunque con i rappresentanti delle autonomie locali. Questo scompenso sui numeri relativi delle auto blu fra Nord e Sud deve finire. Si tratta di un obiettivo importante moralmente". Lo afferma in una intervista al Messaggero il ministro della Funzione pubblica Giampiero D'Alia.

Quanto ai precari della pubblica amministrazione, il ministro sottolinea che "la parola 'stabilizzazione' non è un tabù " ma "non ho promesse da fare perché quello che ci serve è una exit strategy". Intanto "abbiamo avviato un censimento che ci farà capire qual è la situazione, amministrazione per amministrazione". La questione "va studiata bene e poi andrà affrontata".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati