Danza? Non solo per giovani Corsi per adulti, pure di hip hop

Ballare è tra le attività più amate dai siciliani nel tempo libero. Le scuole: boom di iscritti fra i 30 e i 60 anni. Tra i praticanti in aumento gli uomini

PALERMO. Cosa vuoi fare da grande? Tutti i bambini sono stati sottoposti a questa fatidica domanda a cui segue, nella maggior parte dei casi, una delle risposte più gettonate: «La ballerina». Un sogno tipico della tenera età, ma non solo. Che si tratti della disciplina classica o del coreografico hip-hop non è mai troppo tardi per iniziare o continuare a studiare danza anche da adulti. Non si può puntare al professionismo, ma i movimenti di queste discipline possono comunque dare benefici anche a un corpo «maturo». Da qualche anno, anche a Palermo, alcune scuole di danza hanno aperto le porte a tutti coloro che, per divertimento o per curiosità, decidono di mettersi alla prova. C'è chi vanta un passato sulle punte e vuole continuare a volteggiare, ma anche chi non ha mai danzato e vuole sfuggire alla monotonia della palestra.
Danza classica amatoriale e ginnastica per signore sono le discipline dello «Studio Danza 2» di via Cesareo, storico centro professionale di danza classica e contemporanea diretto dal 1979 da Angela Abbigliati, già prima ballerina del Teatro Massimo. «Pratichiamo da molti anni il classico amatoriale - spiega l'insegnante -. I corsi sono frequentati da signore dai 30 fino ai 60 anni e tra loro ci sono persone che hanno praticato sport, ma che non hanno mai danzato. Le lezioni, infatti, sono adatte a chiunque con insegnamenti di base che procedono verso un livello avanzato, ma pur sempre amatoriale». Il benessere psicologico e spirituale sembra essere la motivazione predominante. In queste lezioni, infatti, «non si punta a raggiungere livelli professionali - aggiunge Angela Abbigliati - ma, più facilmente, si cerca di stare bene con il proprio corpo e con la mente».
Danza classica amatoriale anche allo «Stage Centro Danza» di via Laurana, in cui l'insegnante Melissa Mackie, diplomata alla «Royal Ballet School» di Londra, spiega che «nel decidere di iscriversi a questo corso, le persone condividono la stessa idea in termini di esercizio fisico. Quello svolto in palestra, infatti, viene percepito come noioso a causa della ripetizione continua degli stessi movimenti, mentre la lezione di danza non è mai uguale all'altra e ci si diverte imparando sempre nuovi passi. Anche se femminile - aggiunge Melissa - ma, da qualche anno, anche gli uomini si sono avvicinati a questa disciplina. Per andare incontro alle esigenze lavorative degli allievi, le lezioni si tengono nell'orario di pranzo o la mattina alle 8».
Una ventata di America arriva, invece, dalla Multiverse Arts&Dance Studios di via Palmerino, travolgendo le quarantenni più moderne. Si tratta del primo corso di hip hop per adulti a Palermo, nato quest'anno da un'idea di Mattia Tuzzolino. «Ho voluto portare nella mia città le esperienze vissute a Roma e in America - spiega l'insegnante -. Lì, infatti, la gente non si preoccupa del giudizio degli altri e viene a trascorrere un'ora di sano divertimento». Un corso in crescita che vede «la gente entusiasta, diffondere la voce tra colleghi, amici e parenti, e che ha raggiunto quota 15 iscritti: tutte donne e un solo uomo. Si tratta di un'ordinaria lezione di hip hop composta da riscaldamento, tecnica e la coreografia che verrà inserita nel saggio finale della scuola».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati