Il Comune non paga, bus senza carburante, proteste a Caltanissetta

Sicilia, Archivio

CALTANISSETTA. La Scat, l'azienda che gestisce i trasporti urbani a Caltanissetta, da due giorni protesta contro l'amministrazione comunale e ha fermato i mezzi che sono senza gasolio. L'azienda rivendica un credito di oltre un milione di euro, maturato a causa dei mancati versamenti da parte del Comune. I dipendenti non prendono lo stipendio da mesi e, adesso, la Scat, non ha più soldi, nemmeno per pagare il carburante necessario per garantire il servizio. Da qualche giorno alcuni bus sono posteggiati davanti al municipio e su tutti i mezzi sono stati apposti i cartelli vendesi, a indicare la grave crisi finanziaria che la società sta attraversando.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati