Direttori generali nella sanità siciliana, pubblicato l’elenco dei candidati

PALERMO. E' stato pubblicato sul sito dell'assessorato regionale alla Salute l'elenco dei candidati idonei alla nomina dei direttori generali delle aziende e ospedali siciliani. Una lunga lista, ben 662 nominativi, da cui saranno scelti i 17 definitivi che andranno a guidare le Asp e gli ospedali dell'Isola sostituendo gli attuali commissari straordinari nominati "pro tempore" nominati dalla giunta di governo di gennaio scorso.
Nelle scorse settimane le procedure di selezione, affidate ad una commissione tecnica esterna, dei curriculum degli aspiranti direttori generali avevano creato alcune tensioni tra il Presidente Crocetta, l'assessore regionale alla Salute Lucia Borsellino e la commissione stessa (composta da Fulvio Moirano, direttore dell'Agenas, da Marco Frey, dell'Istituto Universitario Sant'Anna di Pisa e da Ernesto Morici, magistrato in quiescenza, quest'ultimo in rappresentanza dell'amministrazione regionale). Tutta colpa di quei criteri fissati per la selezione (tra gli altri, i 40 punti su cento attribuiti alle passate esperienze nelle aziende di grossa dimensione).
Criteri che inizialmente sembravano andar bene a tutti. Salvo poi, alla luce della 'long list' venuta fuori da quei parametri, accorgersi che avrebbero finito per favorire, in molti casi, manager che da anni ricoprono ruoli di vertice nella sanità siciliana. Una lista di aspiranti al colloquio orale che doveva essere resa nota già da tempo. Così il governo ha deciso di congelare quella graduatoria. Polemiche poi rientrate I tre commissari si sarebbero limitati a "scremare" l'elenco di aspiranti, composto da 800 nomi, escludendo soltanto i candidati non in possesso dei requisiti minimi: riducendo la lista da 800 a 600 aspiranti manager.
La commissione, in realtà, era molto vicina alla definizione dei cento candidati da ammettere ai colloqui orali. Ma è stata fermata appena in tempo. Nei giorni scorsi intanto l'ufficio legislativo della Regione, interpellato dall'assessore Borsellino, ha dichiarato che l'attività svolta dalla Commissione di esperti per la selezione dei curriculum sarebbe "viziata da invalidità" e per questo l'Ars ha deciso che dedicherà una seduta alla vicenda delle nomine dei manager della sanità pubblica.. L'assessore Borsellino dovrà adesso decidere il da farsi. Ma l'impressione è che si allungheranno ulteriormente i tempi e la nomina dei nuovi manager slitterà almeno a settembre.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati