Immobili, gli stranieri in Sicilia: boom di acquisti da Svezia e Usa

Secondo una indagine sono Roma, Como, Milano e Verona le città prime in classifica. Al sesto posto c’è Palermo, meta preferita degli svedesi

PALERMO. Paese che vai, straniero che trovi. I detti, seppur parafrasati, non sbagliano mai. In questo caso l'area di interesse è il mercato immobiliare, che pur prolungando la sua crisi, con dati piuttosto allarmanti, mostra un segmento in continua crescita.
Crisi del mattone sì, insomma, ma non per tutti: a confermarlo sono i dati pubblicati da Immobiliare.it che, da un'indagine condotta sul mercato della casa, prendendo in considerazione circa 200 mila contatti dall'estero tra gennaio e aprile 2013, ha rilevato il crescente interesse da parte degli stranieri per gli immobili italiani. Roma, Como, Milano e Verona svettano in classifica, al sesto posto Palermo che è meta preferita degli Svedesi.

Occhio attento e gusto raffinato, gli stranieri che cercano casa in Sicilia, e in Italia in generale, non vogliono accontentarsi, puntando su ricercatezza ed esclusività, con immobili che devono custodire lo spaccato di territorio scelto. Centri storici, isole che sono piccole perle di natura e bellezza incontaminata, borghi marinari esclusivi, sono stati scelti da vip e famiglie facoltose: se unica la casa e il contesto in cui è edificata, non vi è cifra che tenga (con investimenti rilevati che variano dai 500 mila ai tre milioni di euro).

E in Sicilia antichi casolari circondati da ulivi, splendide masserie ristrutturate secondo la tipica architettura siciliana, con coppi e bagli fasciati da bougainville, casali antichi, palazzi nobiliari immersi nei centri storici di antiche cittadine come Oritigia, Noto o Ragusa, ville lussuosissime con vista mozzafiato, fanno sognare non solo gli stranieri, ma anche gli agenti immobiliari, che dopo un periodo di «magra», sono pronti a confrontarsi con un compratore sì esigente, ma disposto a spendere. Secondo le rilevazioni di LuxuryEstate.com, portale specializzato in immobili di prestigio, in Italia il mercato dell'hard luxury, nicchia nella nicchia, sta vivendo un incremento di oltre il nove per cento.

Più in generale, in Sicilia, come in altre regioni d'Italia l'indotto degli investimenti stranieri sul nostro mattone è in continua crescita, e Scenari ipotizza una crescita del dieci per cento nelle compravendite per l'anno in corso: cinque mila tra famiglie e piccoli investitori stranieri per una spesa totale che potrebbe aggirarsi sui 2,3 miliardi di euro. Nell'Isola gli investimenti si aggirano intorno agli 84 milioni, circa il quattro per cento su scala nazionale.
Le famiglie straniere preferiscono Messina, Catania, Ragusa e Palermo: Taormina spicca tra le mete più ricercate, ma anche località come Bagheria, San Giovanni la Punta, sempre nel Catanese, Ortigia, Noto e Modica, con una spesa media sui 460 mila euro. E se gli svedesi preferiscono Palermo, oltreoceano, gli americani soprattutto, si orientano verso la Sicilia sud orientale, più precisamente località nel Ragusano come Modica e Marina di Ragusa. Altro dato interessante, come sottolineato da Carlo Giordano, amministratore delegato del gruppo Immobiliare.it, è che la scelta dell'investimento in Italia oltre alla spinta turistica, e talvolta lavorativa, segua quella «di vita»: pensare insomma a un trasferimento definitivo, o quasi. Italiani non più pasta, pizza, mandolino (...e mafia) ma il Belpaese torna a far sognare, meta agognata di stranieri che scelgono casa, e non solo seconda-casa, un po' accadeva in passato con il Grand Tour.

Anche le città scelte sembrano rimarcare un po' quelle attraversate settecentesche (Palermo, Agrigento, Siracusa, Roma, Venezia, Firenze, Napoli). In Sicilia, per esempio, il fascino storico un po' dimenticato e trascurato inizia a rivivere sotto questo sguardo attento e trasognato, un po’ come quello di Goethe che in occasione del suo Grand Tour scriveva: «... l'Italia senza la Sicilia non suscita nello spirito immagine alcuna: in questo paese si trova la chiave di ogni cosa...».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati