Fiorentina-Palermo anticipata alle 12.30, polemiche

Si giocherà domenica prossima alle 12.30, invece che alle 15, per consentire l'arrivo a Firenze della tappa del Giro d'Italia. Ma in questo modo, le concorrenti dei rosanero scenderanno in campo, conoscendo già il risultato dei rosanero. La società non ci sta

FIRENZE. Con la decisione di anticipare l’orario della partita tra Fiorentina e Palermo alle 12.30, tutti i propositi di regolarità del campionato vanno a farsi benedire ancor prima del fischio di inizio delle partite. L'anticipo è stato deciso dal prefetto di Firenze Luigi Varratta perché nel capoluogo toscano, sempre nel pomeriggio di domenica prossima, nell'area dello stadio farà tappa il Giro d'Italia.

Ma questo provvedimento va a falsare completamento una corsa delicatissima come quella per la salvezza. È surreale, infatti, pensare che alla penultima giornata di campionato, le tre avversarie del Palermo, Torino, Genoa e Siena, possano scendere in campo, essendo già a conoscenza del risultato dei rosanero al Franchi. Senza sforzarsi di trovare altri aggettivi, sarebbe semplicemente irregolare non garantire la contemporaneità delle partite di queste quattro squadre.

È obbligo della Lega Calcio, a questo punto, intervenire. Non si può pensare di lasciare tutto così com’è. Così com’è prevedibile che la società rosanero non stia a guardare, facendosi scivolare addosso questa scelta dissennata. Verranno certamente avviati contatti con la Lega e potrebbe anche essere fatto un ricorso. Le soluzioni plausibili, al momento, sembrano essere due: o tutte giocano alle 12.30, o tutte alle 20.45.

«Ho fatto il punto stamani con i vertici delle forze dell'ordine - spiega Varratta - e valutate le potenziali ripercussioni sull'ordine pubblico ho deciso di anticipare l'orario dell'incontro per consentire un ordinato deflusso degli spettatori e la sistemazione dell'area dello stadio per l'arrivo della tappa fiorentina del Giro d'Italia». In pratica, si spiega in una nota della prefettura, giocando alle 15 Fiorentina-Palermo, nell'area dello stadio ci sarebbe stato il passaggio del Giro d'Italia in contemporanea all'uscita degli spettatori dal Franchi. Per questo motivo il prefetto, si spiega sempre nella nota, dopo aver valutato con gli organi sportivi nazionali diverse soluzioni per lo svolgimento della partita in altro orario, ha deciso di anticiparla alle 12.30. «La determinazione - conclude la nota - è stata assunta con un'ordinanza contingibile e urgente ai sensi dell'articolo 2 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza che consente al prefetto "nel caso di urgenza o grave necessità pubblica, la facoltà di adottare i provvedimenti indispensabili per la tutela dell'ordine pubblico e della sicurezza pubblica"». Il 24 aprile scorso, proprio per la concomitanza tra partita e Giro d'Italia, il comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica di Firenze, presieduto dal prefetto, aveva chiesto che Fiorentina-Palermo si giocasse lunedì 13 maggio. Ieri poi Varratta aveva dichiarato: «Mi auguro si arrivi a una soluzione condivisa con tutte le istituzioni sportive ma se entro domani non arriverà una risposta il problema diventerà un problema del prefetto di Firenze. Faremo il punto della situazione e il prefetto prenderà una decisione».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati