A Palermo sbarca la moda dello "Swap"

PALERMO. Swap uguale baratto. Domani alle Stanze Bianche, in via Enrico Albanese 100, alle 16.30 viene presentato il primo progetto pilota dedicato al baratto come "rimedio alla crisi" ma anche come ultimo "ritrovato" della moda.
Una pratica oramai diffusa dappertutto che assume i contorni di vanità un pò retrò, ma che strizza anche l'occhio al riciclo e alla pratica di scambiare le cose ancora nuove tra amiche, mamme, papà, nonni e zie. In questo caso lo swap riguarda i bambini, il "baby swap" con l'uso di bottoni colorati come monete immaginarie permette di barattare i guardaroba dei più piccoli tra le mamme palermitane a metà tra gioco e occasione per conoscersi meglio, parlare dei comuni problemi legati ai bambini e per farli socializzare tra loro.
L'idea nasce dall'entusiasmo di Maria Rumore Imburgia e Lia Alaimo, due signore palermitane con la voglia di divertirsi, che dovendo destreggiarsi tra nipotini e amici dei nipotini come normale attività, alla fine hanno deciso di provare a fare sul serio ricalcando questa pratica colladaudata nel tempo ma sempre efficace. Il progetto è aperto a tutte le mamme e bambini della città.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati