I numeri di Andreotti, l'uomo dei record della Repubblica

ROMA. Era l'unico uomo politico ad aver  partecipato, se si esclude il Napolitano-Bis, a tutte le elezioni dei Presidenti della Repubblica  italiana, tra i pochissimi ancora in vita ad aver partecipato ai lavori dell'assemblea Costituente, ma l'unico a poter vantare la partecipazione alla Consulta, l'assemblea istituita nel 1945 per definire le regole per eleggere la Costituente. Giulio Andreotti era l'uomo dei record della Repubblica. L'unico  anche ad essere stato processato, ed assolto, per mafia.

Ha guidato 7 volte il governo stabilendo il primato  dell'esecutivo più breve della Repubblica: 9 giorni.

Ecco alcuni numeri, privati e pubblici, che riassumono la sua straordinaria vita politica. 4 - i figli.

27 - gli anni che aveva quando è stato eletto per la prima volta all'Assemblea Costituente.

11 - Le volte che è stato eletto in Parlamento.

66 - gli anni vissuti da parlamentare.

28 - gli anni che aveva quando è entrato nel governo come  sottosegretario.

6 - gli incarichi da sottosegretario.

10 - i governi in cui non è stato ministro.

22 - gli anni vissuti in Parlamento come senatore a vita.

2 - i processi a cui è stato sottoposto ( mafia e omicidio  Pecorelli).

2 - le volte in cui è stato eletto al Parlamento europeo. 0 - le volte in cui è stato segretario della Dc.

22 - le volte in cui Andreotti è stato ministro ( 8 alla  Difesa, 5 agli Esteri, 2 alle Finanze, 2 al Bilancio, 2  all'Industria, 1 Tesoro, 1 all'Interno, 1 Beni Culturali, 1  Politiche Comunitarie, gli ultimi due ad interim).

7 - Le volte in cui è stato presidente del Consiglio.

26 - le volte in cui c'è stata una richiesta di azione penale è questa è stata archiviata dall'Inquirente.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati