Crocetta: nel 2013 dati assenze malattia invariati

PALERMO. In relazione ad alcune notizie diffuse dagli organi di stampa, relativamente a un presunto aumento delle assenze di personale regionale per malattia, il presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta e l'assessore delle Autonomie locali e della funzione pubblica patrizia Valenti precisano che "il confronto effettuato tra le presenze del primo trimestre 2013 e l'ultimo 2012 appare inopportuno in quanto questo va fatto sempre in termini percentuale, considerando il numero dei dipendenti che risulta variabile poiché, da un lato non tutti i dipartimenti erano registrati sul sito nel quale vengono immessi i dati sulla rilevazione, e dall'altro, il numero dei dipendenti oscilla per i naturali pensionamenti".
"Pertanto, in termini di confronto percentuale, il rendiconto tra il 2012 e il 2013 - aggiunge la nota - resta sostanzialmente immutato, anche se con un piccolo decremento registrato tra i mesi di gennaio e febbraio dei due anni. In ogni caso la Regione siciliana intende intensificare i controlli per le assenze dovute a malattia e sta lavorando con l'Asp per riuscire ad avere le visite fiscali a costo zero per la Regione. Questo grazie all'utilizzo di medici del servizio sanitario, appositamente dedicati a tale scopo. Ciò comporterà un consistente risparmio di spesa per il settore pubblico e sopratutto un notevole snellimento delle procedure amministrative".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati