Anziani emarginati, "pasta antimafia" nelle piazze

ROMA. Siamo il Paese dove il 30% degli anziani con più di 65 anni vive da solo, e la crisi economica ha accentuato fortemente le condizioni di fragilità e il rischio di emarginazione sociale. Contro la solitudine e l'emarginazione degli anziani, si rinnova anche quest'anno l'appuntamento con la pasta antimafia, promosso dall'Auser.

Nei giorni 18 e 19 maggio 2013, i volontari dell'associazione saranno presenti nelle piazze italiane con "la pasta dell'Auser per ricordarsi degli anziani". Verranno distribuiti migliaia di  pacchi di spaghetti biologici a sostegno del Filo d'Argento, il servizio di telefonia sociale che aiuta gli anziani soli. Una pasta "buona due volte", sottolinea l'Auser, perché racchiude in sé i valori della solidarietà e della legalità: nasce infattidalla collaborazione con il progetto Libera Terra che, grazie
alla legge 109 del 1996, restituisce alla collettività beni confiscati alle mafie e sviluppa  un circuito economico legale e virtuoso.

Da 24 anni la rete Auser è impegnata ad aiutare gli anziani soli. Il Filo d'Argento è dotato di un numero Verde Nazionale gratuito e di punti d'ascolto in tutte le regioni. I volontari si impegnano in attività di compagnia telefonica e domiciliare, trasporto per visite e controlli medici, accompagnamento per servizi vari, aiuto per piccoli interventi a casa, consegna della spesa e dei farmaci, informazioni, aiuto nel disbrigo di pratiche burocratiche.

Nell'ultimo anno gli utenti seguiti dai volontari del Filo d'Argento sono cresciuti del 3,5% arrivando a quota 450.000; per la maggior parte si tratta di donne con più di 75 anni, sole, che vivono nelle grandi città; i servizi erogati sono cresciuti del 7,3%, superando quota 2 milioni 360 mila.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati