Andreotti, dal "processo del secolo" al caso Pecorelli