Sannino: "Dobbiamo guardare avanti

Il tecnico rosanero ai microfoni di Tgs: "Abbiamo il dovere di guardare avanti, abbiamo riacceso la fiammella che ci tiene ancorati alla Serie A. Finchè c'è una possibilità abbiamo il dovere di tentare il tutto per tutto, Palermo e la società merita la massima serie. Godiamoci questo momento, anche se è un momento effimero"

PALERMO. «Abbiamo il dovere di guardare  avanti, abbiamo riacceso la fiammella che ci tiene ancorati alla  Serie A. Finchè c'è una possibilità abbiamo il dovere di  tentare il tutto per tutto, Palermo e la società merita la  massima serie. Godiamoci questo momento, anche se è un momento  effimero. Ora siamo salvi, ci sono sfide proibitive ma faremo il  possibile per dare il massimo a questa città». Lo ha detto il  tecnico del Palermo, Giuseppe Sannino, ai microfoni di Tgs.     «A Siena non potevamo fare calcoli perchè c'erano tante  squadre invischiate, adesso siamo in tre per un posto solo - ha  proseguito -. Noi facciamo quel che dobbiamo fare a Torino,  contro la squadra più forte del campionato e dopo vediamo.  Quello che è successo ieri mi è piaciuto, vedere i tifosi con  noi per i tre punti. A me non piace fare proclami. Andiamo a  lavorare, poi vediamo i risultati».      Sannino si preoccupa anche del possibile calo fisico.  «Ilicic non è uscito per affaticamento, ma per un problema che  si porta dietro da tempo. Garcia aveva problemi di stomaco, poi  c'è Dossena che ha qualche risentimento - ha concluso -. I  giocatori che ho a disposizione per me sono i migliori. Ho  venticinque ragazzi, se mi dovesse servire anche chi ha dato di  meno, sono certo che farà bene». 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati