Protesta a Olbia per l'arrivo di rifiuti speciali dalla Sicilia

«Non siamo la discarica dell'Italia e dell'Europa», è stato ribadito durante il sit-in con bandiere e slogan

OLBIA. Indipendentisti, simpatizzanti, amministratori comunali e semplici cittadini olbiesi oggi in piazza per dire no all'arrivo del carico di rifiuti speciali in città dalla Sicilia. Irs nei giorni scorsi ha presentato un esposto alla Procura di Tempio Pausania contro il trasporto di percolato, da parte della società catanese Paradisi Servizi, che dovrebbe esser smaltito dal Cipnes di Olbia. Questa mattina protesta pacifica davanti al municipio. «Non siamo la discarica dell'Italia e dell'Europa», è stato ribadito durante il sit-in con bandiere e slogan. Gli indipendentisti, di vari schieramenti, che hanno deciso di manifestare per richiamare l'attenzione dell'opinione pubblica sul problema dell'ambiente e dei rifiuti, sono anche pronti se sarà necessario di bloccare le banchine del porto. Presente questa mattina alla protesta anche il sindaco di Olbia, Gianni Giovannelli, che da subito si era schierato contro lo scarico dei rifiuti dalla nave proccando la procedura.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati