Primo Maggio sicuro, scattano i controlli dei carabinieri

Per garantire sia chi parte per il ponte festivo sia chi rimane in città

CALTANISSETTA. Scatta, puntuale come ogni anno, l’operazione «primo maggio sicuro». Per garantire sia chi parte che quanti rimangono in città. Ognuno per ciò che diviene più opportuno. Per chi va via i controlli sono orientati a prevenire i furti in casa, fenomeno che in questi ultimi mesi ha subito una impressionante impennata facendo suonare a più riprese il campanello d’allarme. Ma è anche a chi rimane in città, e non saranno in pochi, che le verifiche sono tese ad assicurare una permanenza un po’ più protetta dall’azione dei malintenzionati. Che in determinati periodi dell’anno - quelli comunemente indicati da bollino nero, un po’ come in questo ponte festivo - trovano condizioni più favorevoli per le loro azioni. Ed è proprio per spezzare questo filo che l’attenzione dei carabinieri si acuisce ancor più proprio in questi giorni.
A cominciare da una più attenta sorveglianza verso chi non parte. Soprattutto nei confronti delle fasce più deboli come, ad esempio, gli anziani soli. Che rappresentano un bersaglio sicuramente più facile ed a rischio per i malintenzionati. Sono un potenziale obiettivo più vulnerabile per scippi, furti o rapine. Così come a rischio furti sono pure le abitazioni lasciate sguarnite da coloro che trascorreranno questo lungo ponte fuori città.
E le partenze coincidono, parallelamente, con una intensificazione dei controlli lungo le principali arterie stradali. Che saranno sorvegliate con particolare attenzione da pattuglie equipaggiate con autovelox ed etilometri per scoraggiare i più ostinati. L’aumento del traffico lungo le strade già da sé è un fattore che aumenta il potenziale pericolo. E in queste giornate, purtroppo, v’è sempre chi si mette al volante anche dopo avere bevuto un po’ troppo. I controlli straordinari che sono già partiti e che nelle prossime ore entreranno ancor più nel vivo, si pongono come sempre l’obiettivo di aumentare non solo la cosiddetta sicurezza percepita ma anche il livello reale. Per il resto, come sempre, le forze dell’ordine confidano sempre nello spirito di collaborazione dei cittadini, fondamentale per capitalizzare ancor più gli sforzi spesi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati