Gas, elettricità e riscaldameno: gli utili consigli per risparmiare

Elaborato sul web un semplice tariffario che evidenzia gli sprechi in cui cadiamo più facilmente. Ecco, stanza per stanza, come moderare i consumi

PALERMO. In tempi di crisi economica, si sa, le disattenzioni possono costare caro e soprattutto gravare su un bilancio familiare già in bilico. Basta però modificare, anche di poco, le abitudini quotidiane per ritrovarsi a fine mese delle bollette meno salate.
Recentemente, Facile.it, ha stilato un semplicissimo tariffario che evidenzia gli sprechi in cui cadiamo più facilmente. Si stima infatti che mediamente le bollette di luce e gas, proprio a causa delle cattive abitudini hanno un costo di 200 euro in più all’anno. Impostare l’impianto di riscaldamento a 20-21 gradi piuttosto che a 19 può arrivare a costare 120 euro in più all’anno. Programmare il condizionatore aggiunge alla bolletta invece altri 54 euro.
La stanza in cui si spreca di più è la cucina. Cuocere senza mettere il coperchio alla pentola, costa in media 5 euro all'anno, utilizzare una pentola tradizionale, anziché una pentola a pressione, 8 euro. Utilizzare un piano cottura elettrico, anziché a gas, ci può costare 19 euro, ma riscaldare il latte o il tè sul fornello a gas, piuttosto che nel microonde, equivale a 16 euro in più in bolletta. Questo elettrodomestico può essere un grande alleato per il risparmio perché sempre secondo questa ricerca scongelandovi e riscaldandovi i cibi anziché con il forno tradizionale, si evita di buttar via 33 euro. Anche tenere il frigorifero staccato dal muro fa bene alla tasca. In bolletta ci saranno 23 euro in meno.
Al secondo posto per la stanza più «sprecona» c’è il bagno. Utilizzare uno scaldabagno elettrico al posto di uno a gas fa spendere in più 176 euro l'anno. Lasciare scorrere inutilmente l'acqua calda mentre si fa la doccia, la barba o si lavano i denti 36 euro.
Terzo posto per le stanze living della casa, soprattutto quelle in cui ci sono i televisori e i pc. Non lasciare in stand by questi elettrodomestici può farci risparmiare 56 euro all’anno. Poi ci sono le classiche raccomandazioni. Staccare dalla il caricabatteria di computer o telefoni quando non è necessario per un risparmio di un euro e chiaramente spegnere la luce quando di esce dalla stanza. Basta poco per risparmiare.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati