Governo, Berlusconi: "Atteggiamento positivo, siamo confortati"

Il leader del Pdl all’indomani delle consultazioni del premier incaricato: "Non ci sono problemi veri, con Letta i miei hanno parlato di cose da fare e non di nomi. Sarà un governo giovane e con delle donne, sono escluso"

ROMA. «Da parte del Presidente incaricato c'è un atteggiamento molto positivo» e «Brunetta assolutamente convinto del buon esito dell'incontro». Lo ha detto il leader del Pdl, Silvio Berlusconi a TgCom24. «Nodi da sciogliere? Non mi è parso che ci fossero problemi veri. Certamente non possiamo pretendere un accordo al 100% però i miei li ho sentiti molto confortati.  Sono stato lungamente al telefono con i miei, mi hanno  detto che le cose procedono bene e che non si è parlato di ministeri e di nomi ma delle cose da fare». «Ho sentito che da parte del Presidente della Repubblica c'è l'indicazione di membri del governo di nuova generazione con una notevole presenza di donne - ha aggiunto il Cavaliere -. Questo esclude il sottoscritto, che però non ha mai avuto la voglia di entrare lì. Se mi avessero chiamato a un impegno, dato che ho preparato io il programma della campagna elettorale, se ci fosse stato bisogno di me sarei stato a disposizione. Ma preferisco così».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati