Col Milan difesa da reinventare

Dopo la rissa nel derby e la squalifica di Andujar, scatta l'ora di Frison tra i pali. Non ci saranno neanche Spolli e Bellusci. Rolin, Potenza e Capuano si giocano due maglie

CATANIA. Assoluta emergenza per Rolando Maran che deve inventare la difesa della sua squadra in vista del match di domenica sera in casa del Milan. Il Catania sarà privo di Bellusci, Andujar e Spolli squalificati dopo il derby con il Palermo. Ai box sono fermi Alvarez e Izco. Quest'ultimo oggi ha lavorato in gruppo, ma la sua presenza è in dubbio. Il tecnico, tuttavia non modificherà il modulo utilizzato nelle ultime settimane e si schiererà anche a Milano con il 4-3-3. Rolin, Potenza e Capuano si giocano due maglie per scendere in campo al fianco di Legrottaglie e Marchese, i primi due sono in vantaggio. In porta debutto assoluto in A per Alberto Frison, che in questa stagione ha fatto solo qualche apparizione in Coppa Italia. A centrocampo saranno inseriti Almiron, Biagianti e Lodi. Trio d'attacco confermatissimo con Barrientos, Gomez e Bergessio. Dopo una riunione tecnica in sala video, il Catania questa mattina ha lavorato a Torre del Grifo su esercitazioni tattiche intervallate da esercizi di mobilità, per poi chiudere con una partitella finale. Prima della rifinitura la conferenza stampa di Mariano Izco che ieri ha rinnovato il contratto con gli etnei fino al 2017. «Sono cresciuto qui - ha dichiarato l'argentino - dal primo anno in cui abbiamo ottenuto la salvezza a oggi che lottiamo per l'Europa. Ringrazio la società e il presidente per la loro fiducia. Siamo cambiati tantissimo: ogni anno è stato particolare e bellissimo».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati