Caltagirone, nuova sede per il servizio di continuità assistenziale

CALTAGIRONE. Da lunedì prossimo il servizio di continuità assistenziale di Caltagirone (ex Guardia medica) si trasferisce da via Circonvallazione 329 nei nuovi locali dell'ospedale "Gravina". Lo rende noto l'Asp di Catania, aggiungendo che la nuova sede sarà ospitata al piano
terra del corpo centrale del presidio (ex poliambulatori), alle stanze 14 e 15 e che il servizio sarà attivo già nella stessa sera.

"Migliorano i servizi ai cittadini - sottolinea l'Asp - e gli ambienti di lavoro per il personale dedicato. La nuova collocazione offre adeguati standard di accoglienza e di sicurezza rispetto alla precedente. La sede non è più isolata e la prossimità al Pronto Soccorso favorirà, inoltre, una più
pronta gestione delle emergenze-urgenze". "Il trasferimento della guardia medica in un'area
prospiciente a quella del pronto soccorso - afferma il commissario straordinario Asp Catania Gaetano Sirna - consentirà una migliore risposta sanitaria tanto per i casi non urgenti quanto per i casi urgenti. I risultati saranno apprezzabili sia per l'utenza sia per il personale".

Il servizio di continuità assistenziale è il servizio che, in assenza del medico di famiglia, garantisce l'assistenza medica di base per quei problemi sanitari per i quali non si può aspettare fino all'apertura dell'ambulatorio del proprio medico curante o pediatra. Nel corso dell'ultimo anno sono state 3.858 le prestazioni ambulatoriali eseguite dai medici di continuità assistenziale di Caltagirone; 927 le visite a domicilio e 340 le proposte di ricovero. Il servizio è attivo tutte le notti dalle ore 20 alle 8.00 in tutti i giorni festivi e dalle 10 alle 20 dei giorni prefestivi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati