Sannino: "Viviamo un'altra settimana di speranza"

"Da come eravamo messi un mese fa abbiamo già raggiunto l'obiettivo di poter continuare a sperare", afferma l'allenatore del Palermo. "Il calendario non vorrei leggerlo tutto adesso: non possiamo fare nè calcoli nè tabelle"

PALERMO. Il pareggio in zona Cesarini con il Catania mantiene vive le speranze di salvezza del Palermo. Il tecnico Giuseppe Sannino, ai microfoni di Radio sportiva, ringrazia giocatori e buona sorte: «Il pareggio ci ha dato la possibilità di vivere ancora una settimana da protagonisti - ha detto -. Da come eravamo messi un mese fa abbiamo già raggiunto l'obiettivo di poter continuare a sperare. Credo che quando c'è un continuo cambio di guida, ogni tanto qualcuno debba anche fermarsi, riflettere e farsi delle domande». L'allenatore punta molto sul pubblico. «Con l'aiuto della città, possiamo sovvertire i pronostici - ha spiegato -. Ce ne siamo accorti ieri a Catania, con questa coreografia che ci ha dato la possibilità di essere più arrabbiati. Abbiamo aperto le porte ai tifosi, durante gli allenamenti, perchè volevo che i giocatori capissero realmente cosa stava succedendo. E loro sono stati bravi a dimostrare che hanno dignità ed orgoglio». A trascinare i rosa è stato il redivivo Ilicic. «È un giocatore che non devo scoprire io, perchè ha delle qualità tecniche enormi, ma deve abbinarci anche la voglia di soffrire un pò di più - ha concluso Sannino -. Assieme a Miccoli e Dybala ha una qualità superiore alla media. Un mese fa eravamo già spacciati e, vivendo alla giornata, ci troviamo a respirare ancora aria di salvezza. Il calendario non vorrei leggerlo tutto adesso: non possiamo fare nè calcoli nè tabelle».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati