Allarme rifiuti, un proroga per l’utilizzo della discarica

C’è tempo fino a mercoledì prossimo per conferite i rifiuti nella discarica di Lentini della società “La Sicula Trasporti”. Dopo quella data se l’Ato non avrà saldato la metà del debito di oltre un milione di euro i cancelli resteranno chiusi per gli automezzi dei comuni

CALTANISSETTA. C’è tempo fino a mercoledì prossimo per conferite i rifiuti nella discarica di Lentini della società “La Sicula Trasporti”. Dopo quella data se l’Ato non avrà saldato la metà del debito di oltre un milione di euro i cancelli resteranno chiusi per gli automezzi dei comuni che fanno parte della società di ambito di Caltanissetta. La deroga a conferire i rifiuti fino a mercoledì prossimo è stata ottenuta dal commissario liquidatore Elisa Ingala dietro la promessa che entro quella data i comuni morosi dovranno versare la metà della somma ed impegnare con apposita delibera di giunta le rimanenti somme pari alla quota spettante ad ogni comune. La somma rivendicata dal gestore è di 1 milione e 200 mila euro il cinquanta per cento dei quali,deve essere versato in tempi brevi mentre la restante somma può essere versata successivamente dietro garanzia però dei relativi atti deliberativi che dovranno essere approvati ed inviati alla società titolare dell’impianto, che così in caso di eccessivi ritardi o di inadempienze potrà incassare il resto. Questi gli importi al cinquanta per cento che i comuni sono chiamati a versare: Acquaviva 4.950,99; Bompensiere 2.023,94; Caltanissetta 338.532,79; Campofranco 16.017,61; Serradifalco 29.484,32; San Cataldo 128.828,49; Mussomeli 52.637,39; Montedoro 7.144,50; Milena 12.767,76 e Sutera 6.034,61 Il costo mensile della discarica di Lentini, per tutti i dieci comuni è di circa 430 mila euro. Gli altri cinque comuni della società di ambito, Vallelunga, Villalba, Santa Caterina, Resuttano e Marianopoli, conferiscono i rifiuti nell’impianto pubblico Alte Madonie. La proroga allontana l’emergenza e rappresenta solo il primo passo in direzione della normalizzazione del servizio di raccolta dei rifiuti. Emergenza che si potrà definire superata solo dopo che i comuni avranno versato il cinque per cento del dovuto ed avranno approvato le relative delibere con l’impegno di spesa ed il visto della regolarità contabile per la rimanente somma. S. M.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati