Marsala, tentò di uccidere connazionale: condannato romeno

MARSALA. Marian Ciubotaru, 36 anni, romeno, è stato condannato dal tribunale di Marsala a 3 anni e 4 mesi di carcere per concorso in tentato omicidio.
L'imputato sarebbe stato uno dei protagonisti di una rissa tra immigrati romeni avvenuta a Strasatti, borgata a sud di Marsala, l'8 maggio 2011. Una violenta lite in cui ebbe la peggio Ionut Bouleadra, di 24 anni, al quale fu conficcato un cacciavite in testa, riuscendo, comunque, a sopravvivere.
Nel corso del processo, a tentare di scagionare l'imputato è stato il fratello Laurentiu Ciubotaru, 37 anni, che ha già patteggiato la pena ed è stato condannato dal gup a 4 anni e 8
mesi di carcere. Già condannato a 5 anni, con rito abbreviato, anche il 25enne Filip Nita Florin.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati