Alla scoperta della Sicilia barocca su due ruote

PALERMO. Chi di noi non ha fantasticato almeno una volta di salire in sella a una moto e vivere come spiriti liberi in giro per il mondo? La comunità italiana degli appassionati di Yamaha Tdm ha realizzato questo sogno già da diversi anni. E quest'anno arrivano in Sicilia più risoluti che mai.
«In realtà - spiega Piero Roccapalumba, organizzatore e responsabile del motoraduno - veniamo in Sicilia ogni due anni. Avendo iscritti lungo tutto lo stivale, cerchiamo di abbracciare tutta la penisola e, in particolare, le realtà locali e regionali, organizzandoci grazie a internet e allo spirito di condivisione che contraddistingue il nostro gruppo». Il motoraduno si terrà dal 25 al 28 aprile alla scoperta della Sicilia barocca del post terremoto e i motociclisti della comunità - ma anche chi volesse unirsi all'ultimo minuto - visiteranno paesi come Scicli, Modica, Ragusa Ibla, Noto, Marzamemi, il parco delle Gole dell'Alcantara, e altro ancora, in un viaggio alla scoperta delle terre di Montalbano e della Sicilia barocca. «La parola d'ordine - ricorda Roccapalumba - è prudenza e rispetto, chiunque non abbia voglia di seguire queste regole può tranquillamente allontanarsi».
Altro merito della comunità dei motociclisti sono le donazioni di beneficenza fatte a ogni raduno. Per saperne di più su questo gruppo di centauri e su come contattarli visitate il sito: www.tdmitalia.net.


E. MA. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati