Iran, potente scossa di terremoto: 81 i morti

Il sisma di magnitudo 7.8 ha causato anche il crollo di migliaia di edifici spesso costruiti con mattoni di fango. Si tratta dell'episodio più violento degli ultimi 40 anni

IRAN. E' un bilancio tragico, che al momento conta almeno 81 morti e migliaia di edifici crollati, quello delle vittime del terremoto che ha colpito e devastato il sudest dell'Iran al confine con il Pakistan.
Una scossa di magnitudo 7.8, secondo i dati diffusi dall'Usgs, il cui epicentro è stato localizzato a circa 86 km dalla città di Khash e 81 km da Saravan, entrambe con oltre 50.000 abitanti, e a 167 km da Iranshahr, che invece ne conta quasi 100.000.
Nella zona sono centinaia di migliaia le case costruite con mattoni di fango, motivo per cui le autorità temono altri morti, centinaia di vittime.

IL PIÙ POTENTE SISMA NEL PAESE DA 40 ANNI
«È stato il terremoto più potente che ha colpito l'Iran da 40 anni ad oggi e ci attendiamo centinaia di vittime», ha dichiarato un responsabile governativo iraniano che ha voluto mantenere l'anonimato. Nel 2003 un sisma di magnitudo 6,6 provocò in Iran 31mila morti.
Il terremoto che ha colpito oggi l'Iran è avvenuto alla profondità di 80 chilometri e non di 15, come era stato calcolato inizialmente. Le stime aggiornate fornite dalle agenzie internazionali spiegano quindi come mai il sisma sia stato avvertito a distanze molto grandi.
«È stato un terremoto indubbiamente violento», ha osservato il funzionario di sala sismica dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv), commentando i dati
internazionali.
Sempre dalle prime analisi emerge che il terremoto è avvenuto all'interno della placca Eurasiatica e non al confine fra le placche, come si riteneva inizialmente. È singolare, in questa zona, anche il movimento che ha generato il terremoto: mentre la maggior parte dei terremoti che colpiscono l'area al confine tra Iran e Pakistan è di tipo compressivo, in questo caso il meccanismo che ha scatenato il terremoto è stato di tipo estensivo. «È presto - ha detto Michelini - per avere ulteriori elementi. I dati a disposizione dei sismologi sono attualmente oggetto di dibattiti e studi».

BLACK OUT NELLE PROVINCE COLPITE
Black out elettrico e delle comunicazioni nelle due province del Sistan e del Baluchistan in Iran. Lo ha annunciato la tv di Stato iraniana.

NIENTE DANNI ALLA CENTRALE NUCLEARE BUSHEHR
La compagnia russa costruttrice della centrale nucleare di Bushehr ha affermato che l'impianto non ha subito alcun danno dal devastante sisma che ha scosso l'Iran sud orientale. La centrale è situata dalla parte opposta, affacciata sul Golfo, dove pure il terremoto è stato pesantemente avvertito.

AL ARABIYA, EVACUATI EDIFICI A DUBAI
È arrivato fino a Dubai il sisma registrato in Iran. Per le forti scosse sono stati evacuati gli
edifici più alti della capitale dell' Emirato. Lo rende noto Al Arabiya.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati