Muos, console Usa: "Sì alle antenne ma solo dopo studio sull'ambiente"

«Comprendiamo che alcuni residenti presso la località di Niscemi sono preoccupati per la sicurezza del sistema Muos e per tale motivo abbiamo apprezzato l'accordo tra il Governo Italiano e la Regione Siciliana di affidare ad un organismo tecnico indipendente uno studio approfondito e in tempi brevi di valutazione dell'impatto sull'ambiente e sulla salute delle popolazioni interessate», aggiunge il consolato

ROMA. «Le predisposizioni presso il sito» di Niscemi «continueranno ma le parabole non saranno posizionate prima di conoscere l'esito dello studio» sulla valutazione dell' «impatto sull'ambiente e sulla salute delle popolazioni interessate». È quanto spiega il consolato degli Usa a Napoli rispondendo alle proteste di oggi contro il Muos. «Comprendiamo che alcuni residenti presso la località di Niscemi sono preoccupati per la sicurezza del sistema Muos e per tale motivo abbiamo apprezzato l'accordo tra il Governo Italiano e la Regione Siciliana di affidare ad un organismo tecnico indipendente uno studio approfondito e in tempi brevi di valutazione dell'impatto sull'ambiente e sulla salute delle popolazioni interessate», aggiunge il consolato statunitense in una nota pubblicata sul suo sito web sottolineando che, «come descritto nello stesso accordo, il piano attuale prevede che l'installazione delle parabole non avverrà prima che siano disponibili i risultati di tale studio».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati