Ammortizzatori sociali, lunedì sit-in a Palermo

PALERMO. Lunedì prossimo Cgil, Cisl e Uil terranno un sit-in davanti alla presidenza della Regione, a Palermo, per «rivendicare percorsi e soluzioni» in tema di ammortizzatori sociali in deroga. In Sicilia, si legge in una nota dei segretari regionali Michele Pagliaro (Cgil), Giorgio Tessitore (Cisl) e Pino Franchina (Uil), la situazione è critica non solo per i minori finanziamenti previsti per il 2013 dal governo Monti ma anche per gli «effetti negativi di un gap strutturale e infrastrutturale» che, sommandosi alla «pesantissima crisi economica e alle inefficienze della Regione», genera «crisi aziendali e licenziamenti a iosa in tutti i settori».
La manifestazione in Sicilia precederà di un giorno quella nazionale a Roma, ed è dettata dall'intenzione di evitare ogni tipo di macelleria sociale. Le tre organizzazioni sollecitano «un confronto concreto per definire misure adeguate a creare sviluppo economico-produttivo e occupazionale», puntano il dito contro i «mancati pagamenti della coda 2012» e chiedono l'inclusione della «cosiddetta platea degli esclusi». Sono, si legge nella nota, le principali questioni aperte su cui «la Regione deve proporre soluzioni per evitare l'esplodere di tensioni sociali che è sempre più difficile gestire in modo tradizionale». In ogni caso, per una crisi così grave quanto straordinaria, continuano Cgil Cisl e Uil, «non si può prescindere dalla necessità di trovare ulteriori risorse aggiuntive».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati