Arance rosse protagoniste anche di birre artigianali

I piatti salati, i dolci, i liquori ma anche le birre agli agrumi di Sicilia. I prodotti dell’Isola spopolano in Italia dove, in alcuni birrifici artigianali più piccoli, sono i protagonisti assoluti di una nuova generazione di alcolici.
«Esistono diversi esempi di birre aromatizzare agli agrumi tipici della nostra terra – spiega Gianfranco Cammarata, titolare dell’enoteca Cana di via Alloro, a Palermo –. Ricordo, ad esempio, una birra artigianale prodotta nella zona ligure che vede l’impiego del chinotto, ma anche un’altra realizzata in una struttura nei pressi di Cuneo che si contraddistingue per il suo forte richiamo ai limoni. In questo tipo di lavorazione – continua –, il succo degli agrumi viene addizionato durante la fermentazione e non a prodotto finito, un passaggio che serve a garantire un processo di produzione della birra totalmente naturale. Il risultato – sottolinea Cammarata – è un prodotto piacevole, perché l’impiego di questi aromi che ricordano gli agrumi siciliani conferisce un’acidità fresca alle birre che spesso si caratterizzano per un sapore più amarostico».
Cosa che, invece, non sembra accadere per i vini: «In questo caso – conclude l’esperto – spesso si addizionano i lieviti forzando la natura», allo scopo di ricreare determinati e pensati gusti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati