Procura nazionale antimafia, anche Lari tra i candidati

Sono ora 18 le domande. Tra i pm di peso già in corsa ci sono il procuratore di Messina Guido Lo Forte e quello di Salerno Franco Roberti

CALTANISSETTA. Anche il procuratore di Caltanissetta Sergio Lari si candida per succedere a Pietro Grasso alla guida della procura nazionale antimafia. A poche ore dalla scadenza del termine per la presentazione delle domande si allarga la pattuglia dei concorrenti. E in pista scendono pure il Pg di Ancona Vincenzo Macrì, il procuratore di Lecce Cataldo Motta, il procuratore aggiunto di Roma Giancarlo Capaldo e il capo della procura di Caltagirone Francesco Paolo Giordano; completa la pattuglia dei nuovi arrivi, una donna Silvana Maria Arbia, che attualmente ricopre un incarico internazionale all'Aja.     
Con le ultime candidature, diventano 18 le domande per la procura antimafia. Tra i pm di peso già in corsa ci sono il procuratore di Messina Guido Lo Forte e quello di Salerno Franco Roberti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati