Mercato, controlli a tappeto dei vigili urbani

Pugno di ferro contro l’abusivismo e soprattutto contro l’abbandono indiscriminato dell’immondizia

CALTANISSETTA. La massiccia presenza della polizia municipale ha ridotto se non azzerato le punte abusivismo che si sono registrate negli ultimi tempi al mercatino di Pian del Lago. Vigili urbani all'apertura e alla chiusura delle operazioni di vendita, controlli discreti ma serrati nell'arco dell'intera mattinata sono serviti a ridare finalmente ordine ad una rassegna penalizzata dalle assenze diffuse degli addetti ai lavori e dal calo repentino di visitatori. «In mattinata per terra non si è vista una carta» ha dichiarato il comandante della polizia municipale Salvo Coppolino anche lui presente al mercatino per il quale era stato predisposto un piano di straordinari di servizi per evitare - come è accaduto spesso - che a fine giornata il grande piazzale si trasformasse un grande immondezzaio. Anche ieri, però, qualche ambulante disattendendo i "suggerimenti" contemplati in una sorta di vademecum distribuito qualche settimana fa, ha lasciato spazzatura nello stallo di pertinenza dimenticando di riporla negli appositi sacchetti e facilitare così la raccolta degli operai di Caltambiente. E ieri, come per incanto, le assenze fra gli ambulanti sono state sicuramente più contenute, i nisseni hanno affollato le bancarelle e sono ricomparsi a decine i posteggiatori abusivi. «Il mercatino di Pian del Lago - ha sottolineato Coppolino - per quel che ho visto ieri ha fatto un deciso passo avanti sul piano della riorganizzazione e della polizia. Resta, però, molto altro da fare. E mi riferisco principalmente all'assenza delle strisce di terra che non agevola certamente il lavoro dei vigili urbani. Ne sono stati ridisegnati solo una sessantina, pochissimi, se si pensa che gli stalli previsti sono più di 240. Con il bel tempo speriamo che si possa completare l'operazione più importante per evitare il caos in una rassegna che rappresenta un punto di riferimento irrinunciabile per molte famiglie nissene in tempi di crisi. I controlli - ha concluso il dirigente della polizia municipale - continueranno e con maggiore intensità nelle prossime settimane. Non ci sarà tolleranza e per chi sgarra sono previste multe salate fino alla sospensione della licenza». S.G.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati