No Muos Day a Niscemi, attese 10 mila persone

Gli attivisti temono effetti dannosi sulla salute dei campi elettromagnetici creati dalle parabole, che si aggiungeranno alle 43 antenne già in attività nello stesso presidio militare

NISCEMI. Sono circa 10 mila  le persone attese a Niscemi per il «No Muos Day», la giornata  di lotta contro il sistema di telecomunicazione satellitare ad  altissima frequenza che gli Usa stanno costruendo nella loro  base di contrada Ulmo. Gli attivisti temono effetti dannosi  sulla salute dei campi elettromagnetici creati dalle parabole,  che si aggiungeranno alle 43 antenne già in attività nello  stesso presidio militare.    

I dimostranti stanno arrivando a Niscemi dalle prime ore  dell'alba. Gli agenti del commissariato di polizia, della Digos  e della squadra mobile di Caltanissetta, hanno controllato e  identificato decine di persone (tra cui alcune donne) e  perlustrato ripetutamente il percorso e la zona a ridosso della  base per prevenire ogni forma di violenza. Tre giovani, con  precedenti per resistenza, oltraggio e vilipendio alle  istituzioni, sono stati fermati: si tratta di due palermitani,  di 30 e 22 anni, e di un tunisino di 25 anni.    

Ma il clima è molto più disteso dopo l'annuncio dato ieri  dal presidente della Regione, Rosario Crocetta, di avere  revocato le autorizzazioni alla costruzione del contestato  sistema satellitare. Oggi sono previsti due cortei, con comizio  e poi un concerto musicale. Il primo corteo partirà  dall'abbeveratoio di contrada «Apa» e dopo un percorso di 4 km  raggiungerà la base militare statunitense dove alcune 'mamme No  Muos' di Caltagirone hanno alzato un simbolico muro di cartone  al quale hanno attaccato i giocattoli dei loro bambini «perchè  non si uccida anche il futuro degli innocenti». Un'altra donna,  un'artista di origini niscemesi, sta disegnando sull'asfalto una  bambina che esce da una grande buca con la bandiera «No Muos»  in una mano mentre con l'altra taglia i fili delle antenne.     I deputati regionali Antonio Venturino, Giancarlo Cancelleri  e Giampiero Trizzini guideranno una folta delegazione di  5stelle. Anche l'assessore regionale al territorio, Mariella Lo  Bello, ha annunciato la sua partecipazione. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati